OPERA NETWORK ENSEMBLE SANFELICE – “Palcoscenico Virtuale”

visioni e orizzonti inediti per una nuova scena dal vivo

 

Produzione:Opera Network Ensemble San Felice

in coproduzione con Florence Dance Festival, Fondazione Fabbrica Europa

in collaborazione con:
KOF-Konzert Opera Florence
Centro Studi Musica & Arte
Progetto Palcoscenico Virtuale Digital Lab
PARC Performing Arts Research Centre

Dante, Orfeo e il viaggio khthónios 

FILOLOGIA E TECNOLOGIA 

Concept & Innovation Carla Zanin

Direzione Artistica Paolo Bellocci

Direttore Federico Bardazzi

 

Palcoscenico Virtuale

Regia Carla Zanin

Stage Presence Paolo Bellocci

Videoscenografie Alessio Bianciardi

Sound Engeneer Nicola Cavina

 

Compagnia Bellanda

Coreografo, Danzatore Giovanni Gava Leonarduzzi

Assistente, Danzatrice Claudia Latini

Danzatrici Aurora Conte, Sara Bravin, Ludovica Ballarin.

 

con la partecipazione di Paolo Lorimer nel ruolo di Dante

costumi a cura di Giulia Winter

Costume La Musica gentilmente concesso da Maison Coveri

La ricorrenza dei 700 anni dalla morte di Dante è l’occasione per celebrare il sommo poeta mettendo in scena il personaggio del Mito, emblema della musica, che come Dante dall’Inferno fece ritorno: Orfeo. Un viaggio negli inferi come percorso all’interno del Sé, per eternare il pathos e rappresentare un archetipo capace di attivare l’energia profonda dell’Anima Universale, entità che incarna il principio e l’essenza stessa dell’arte.
In Dante, Orfeo e il viaggio khthónios, opera che intreccia musica, canto, danza e multimedialità in un dispositivo performativo di grande impatto e coinvolgimento sensoriale, la figura di Dante diventa la guida di Orfeo e scandisce l’evolversi delle vicende.
L’Orfeo di Claudio Monteverdi, restituito da Ensemble San Felice diretto da Federico Bardazzi, è tessitura strumentale, vocale, narrativa, percorsa dalle azioni danzate ideate da Giovanni Leonarduzzi / Compagnia Bellanda. L’allestimento tradizionale dell’opera viene sovvertito attraverso la creazione di un “palcoscenico metavirtuale” dove i cantanti si esibiscono dal vivo fuori campo mentre i corrispondenti personaggi scaturiscono da suggestioni virtuali, ologrammi, avatar, danzatori.
La realizzazione musicale combina l’approccio filologico con lo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative capaci di valorizzare l’espressività del capolavoro monteverdiano in chiave contemporanea. Un nucleo strumentale e i principali solisti vocali si esibiscono dal vivo, dialogando con sezioni preregistrate, suoni campionati, delay, effetti sonori e acustici.

Visioni e orizzonti inediti per una nuova scena dal vivo

La crisi come straordinaria opportunità di cambiamento e innovazione per la ricerca e sperimentazione di modalità performative di grande impatto e coinvolgimento sensoriale. Sovvertimento dell’allestimento tradizionale dell’opera attraverso la creazione di un “palcoscenico metavirtuale” dove i cantanti in presenza dal vivo si esibiscono fuori campo, mentre i corrispondenti personaggi scaturiscono da suggestioni virtuali e danzatori/attori.
La realizzazione musicale combina magistralmente l’approccio filologico, che contraddistingue da sempre le interpretazioni dell’Ensemble San Felice, con lo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative capaci di valorizzare la sublime espressività del capolavoro monteverdiano in chiave contemporanea.

Dante e Orfeo La ricorrenza nel 2021 dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri (14 settembre 1321) è l’occasione per celebrare il sommo Poeta in una veste inedita mettendo in scena Orfeo, cantore mitico della poesia e emblema della Musica, che come Dante intraprende un itinerarium salvationis spinto da sublime Amore, e penetrato nel mondo ultraterreno, ne farà ritorno.

L’Orfeo di questo spettacolo compie il Viaggio ctonio, infero, cioè un percorso all’interno del Sé, per ricreare ed eternare il pathos e rappresenta non solo un mito, ma un archetipo capace di attivare l’energia profonda che vibra all’interno dell’Anima Mundi, una entità che incarna il principio e l’essenza stessa dell’arte: dunque non solamente l’artista, poeta e musico, ma al contempo diviene egli stesso atto creativo, creazione ispirata e quintessenza dell’Arte, in quanto sua espressione suprema.

Il Canto di Orfeo diviene dunque linguaggio dell’Anima che osa esprimere l’inesprimibile. 
Un viaggio iniziatico nei mondi inferiori per rigenerare la scintilla divina dell’ispirazione di cui l’essere umano è mero canale.

Carla Zanin

Prezzo € 15,00 • INTERO*

Prezzo € 10,00 • RIDOTTO GENERICO e SOCI COOP*

Biglietto Gratuito Bambini accompagnati fino ai 6 anni

*€1,50 diritti di prevendita + 10% acquisto online*
N.B. I Biglietti potranno essere acquistati in prevendita (solo Online)
Acquista Biglietto Online