Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

PREGHIERA

Coreografia: Arianna Benedetti

Musica: Massimo Buffetti

Danzatori: Federica Cangiano, Beatrice Capanni, Emilia Giubbasso, Ginevra Gioli, Sara Picarelli, Lisa Piccioli

L’interesse per la ricerca coreografica ha portato Arianna Benedetti verso la costruzione di una danza articolata in linee trasversali e in una pluralità di linguaggi espressivi come modern, danza urbana e contemporaneo, animando forme corporee e dinamiche minimaliste, stimolando l’emotività e la creatività individuale in un rapporto non casuale con le scelte musicali. Lo spettacolo descrive un momento di raccoglimento, una preghiera, che nell’accogliere la danza, da ricordo si trasforma in distacco, ironia, stupore e infine equilibrio. Sulle musiche di Massimo  Buffetti, qui in una versione solo strumentale appositamente ripensata, “Preghiera” è tratta da “Hanno detto”, opera da camera in un unico atto, su testo dello scrittore Marco Vichi.

TANDEM

Coreografia : Sara Campinoti, Daniele del Bandecca

Musica : Spaceman 3 – How does it feel

Testo : di Alidaria, da “La salita”, ONLINE, 2020

Regia : Marco Becherini

All’inizio è sempre e solo amore. Ma in cosa si trasforma quando il fuoco si assopisce? Cosa resta di due persone che dopo il primo ardore scelgono di restare insieme? Tandem va alla ricerca di cos’è amore, se questo può morire, e cos’è la sua morte, se si può tornare ad amare: è una corsa verso cima sconosciute, un tandem che non tollera squilibri, una discesa forsennata che strappa via la pelle, e un solitario deserto che consola e da cui forse un giorno si potrà tornare nuovamente ad amare.

 

FRAGILE

Coreografia  Gabriella Secchi

Musica Rafael Anton Irisarri

Danza Emilia Giubasso

Una donna sola sulla scena, nella penombra si muove lentamente, prende vita come mossa da scariche elettriche che percorrono i suoi arti…. I movimenti sempre più esasperati permettono al  suo corpo fragile e delicato di rialzarsi per poi precipitare di nuovo senza paura, in un continuo altalenarsi tra cedimenti e risalite, tra debolezza di nuovo senza paura, in un continuo altalenarsi tra  cedimenti e risalite, tra debolezza e forza come in lotta con se stessa alla ricerca di una totale liberazione per rivelare la parte più istintuale e profonda dell’animo umano…

FLODANCE 2.0 – “Bolero – L’orchestra”

Coreografia Marga Nativo

Musica Maurice Ravel

Ruoli e interpreti

Direttore d’orchestra Niccolò Poggini

1° flauto Vanessa Bambi

Clarinetto Emilia Giubasso

Fagotto Elisa Torrigiani

Piccolo clarinetto Alessia Ciurli

Oboe d’amore Lisa Piccioli

Tromba Elena Kim

Sassofono tenore Sofia Pierguidi

Il lavoro coreografico pensato da Marga Nativo parte dallo studio attento dello spartito di Ravel; nella composizione i temi musicali vengono suonati da combinazioni di strumenti, al fine di aggiungere timbri all’orchestra. I temi si sviluppano sull’ostinato del tamburo, e sull’accompagnamento armonico, spesso proposto in maniera accordale.

La successione delle ripetizioni è disposta in un graduale e continuo crescendo, dal pianissimo iniziale fino al maestoso finale. Questo concetto viene trasposto coreograficamente attraverso l’interpretazione dello strumento di riferimento con il movimento del danzatore, “vedremo la musica e ascolteremo la danza” in un crescendo di emozioni che culminerà in un tripudio di bellezza.

NOTA a cura di Silvia Poletti

Marga Nativo ama profondamente la musica di Boléro: da piccolina ascoltandola sentì l’impulso irresistibile di danzarla, al punto che da questo scoprì la sua vocazione artistica e iniziò la sua importante carriera.

Per un caso della vita, però, da ballerina professionista non le è mai capitato di danzarlo, in alcuna versione coreografica. Con il tempo così  ne ha maturata una tutta sua. E l’anno scorso l’ha realizzata con i danzatori della compagnia nata nel suo centro didattico.

L’idea alla base di Boléro/L’Orchestra si concentra proprio sulla concezione della struttura sonora e musicale della composizione di Ravel: come il crescendo timbrico e ritmico è affidato e costruito sulla dialettica delle diverse componenti orchestrali e il direttore sul podio, così i vari interpreti – incarnazione dei vari componenti iniziano a interagire tra loro. Nasce così una coreografia veramente nata dalla musica; che la visualizza e la interpreta, sottolinea attraverso l’energia e le linee dei danzatori il suo sviluppo e la tessitura della sua sonorità. Un autentico balletto sinfonico 2.0, sulla stregua di quelli creati da un grande maestro di Marga, niziatore del genere. Un certo Leonide Massine.

FLODANCE 2.0

direzione artistica MARGA NATIVO

La giovane formazione FloDance 2.0 sotto la guida sapiente di Marga Nativo, composta da danzatori della formazione professionale del Florence Dance Center, è fra le compagnie emergenti in residenza al Florence Dance Center.

Il giovane gruppo, oltre a presentare balletti con le coreografie di Marga Nativo, produce performance di giovani talentuosi coreografi emergenti, dandogli la possibilità di perfezionare la loro arte sul palcoscenico. Gli spettacoli presentati negli ultimi anni sono stati apprezzati sia dalla critica che dal grande pubblico che ha partecipato numeroso agli eventi.

Prezzo € 15,00 • INTERO*
Biglietto Gratuito Bambini accompagnati fino ai 10 anni

*€1,20 diritti di prevendita + 10% acquisto online*

 

N.B. I Biglietti potranno essere acquistati in prevendita (solo Online)

Acquista Biglietto Online

Torna in cima